sabato 30 giugno 2012

Elios, i clan parte seconda (dalla F alla P)

Uguccione Giostra
Per descrivere la città di Elios un solo articolo non è sufficiente, sia perché gli gnomi sono una razza eccentrica e sia perché ogni anno la città cambia di forma e struttura (come descritto nell'articolo principale sulla città dirigibile).
Oltre all'articolo già uscito che descrive i suoi luoghi unici e caratteristici, per completare la descrizione è necessario descrivere i clan e i luoghi che la compongono.
In questo articolo prendo in esame i seguenti clan: Fischietto, Freccetta, Giostra, Girandola, Maschera, Pennacchio dando una descrizioni di locande, taverne, attività commerciali e altro che si trovano nel loro settore.
Qui a lato una raffigurazione di uno degli gnomi più pericolosi del clan Giostra.
Buona lettura.

FISCHIETTO
Il clan dei Fischietto è uno dei clan più piccoli di Elios che però annovera tra i suoi membri molti utenti di magia importanti. Alcuni di loro si mostrano poco in giro tanto sono presi dalla loro arte e dai loro esperimenti. Il sommo mago dell'accademia magica di Elios è di questo clan (Edgardo Fischietto), tuttavia non è il mago più potente di Elios. Del clan fanno parte anche numerosi alchimisti e l'economia del clan gira attorno a queste figure. Il capoclan dei Fischietto si chiama Alvise Fischietto (gnomo nobile mezz'età Mag14 N). Ha una sua mongolfiera personale di colore blu su cui passa molte ore a leggere, scrivere e meditare. Le navi dei maghi sono protette da servitori magici e sono in assoluto le più sicure di tutta Elios e il posto migliore dove un malvivente può cercare guai.
  • Abitazione di Edgardo FischiettoLa nave di Edgardo, sommo mago e rettore dell'accademia arcana, è di colore rosso e blu. Queste due tonalità di colore si ritrovano in molti elementi di questa abitazione. E' risaputo che Edgardo ama portare cappelli con una penna di pappagallo dal colore rosso, probabilmente il suo colore preferito. La nave è dotata di molte protezioni magiche ed è sorvegliata da due golem d'argilla. Presso l'abitazione vive un maggiordomo di nome Ubaldo Fischietto (gnomo cittadino adulto mag3/lad3 LN), gnomo fidato, quasi un fratello per il sommo mago. Ubaldo è molto cortese con gli ospiti, ma fermo e determinato verso gli scocciatori. Ubaldo era uno gnomo di Nimphea e tempo fa era caduto vittima della Rete. Deve a Edgardo la sua libertà anche se vive nella certezza che prima o poi qualche sicario sarà inviato per togliergli la vita.
  • Casa magicaTutto per la casa magica, dalla scopa magica spazza polvere, allo straccio umido, al lavapiatti, senza dimenticare il servizio da the o la pentola che cucina senza fuoco. Non pensate sia un negozio solo per casalinghe indaffarate, i migliori acquirenti sono infatti i maghi single che non hanno tempo da perdere nelle faccende domestiche poiché si devono occupare dei loro studi arcani. A gestire questo negozio è Isidoro Fischietto (gnomo borghese adulto Esp 4 NB) e suo moglie Dianora (gnoma borghese adulta Mag6/Esp2 N). Deodora è la vera mente dietro a questa attività commerciale partita inizialmente anni fa come un comune negozio di oggetti magici per avventurieri. Deodora ogni tanto commissione a qualche mago lo sviluppo di qualche nuovo congegno domestico. Il secondo giorno di ogni decade riceve alcuni progettisti per valutare il finanziamento di qualche nuovo prototipo.
  • La serpeLa Serpe è un negozio di veleni e droghe, ottenuti prevalentemente dai serpenti. Nella stiva del negozio c'è un vero e proprio rettilaio, il suo proprietario ne vanta almeno 450 per un totale di 18 specie. Dagoberto Fischietto (gnomo borghese mezz'età Mag16 CB) è il proprietario del posto, vero specialista nella distillazione di veleni anche ad uso farmacologico per alleviare il dolore. E' sempre alla ricerca di "cavie" per i suoi voraci rettili e pagherà bene ogni sacco di topi riuscirete a portargli :) Dagoberto ha un aspetto poco rassicurante ma possiede un animo gentile.
  • Caffetteria la sapienzaQuesta caffetteria è esclusiva per nobili e borghesi, il servizio è buono e si possono degustare fino a 10 varietà differenti di the e 3 di caffé. Anche i dolci sono freshi e cotti in giornata da una bravissima pasticcera Lidania Fischietto (gnoma cittadina adulta Esp5 NB). La proprietaria è la tirannica Paolina Fischietto (halfling femmina borghese mezz'età Esp7 N) una donna halfling che tratta i suoi sottoposti con una cattiveria inaudita. Stessa sorte capita al marito, il frustrato Carlino (halfling maschio borghese mezz'età Esp2 NB) che è il parafulmine preferito dei capricci della moglie. Questa aspetto dei proprietari non è conosciuto dai clienti abituali che invece lodano Paolina per il perfetto servizio e cura dei particolari.
FRECCETTA
Il Clan Freccetta è uno dei tre clan più forte a Pallasei. I suoi atleti si allenano tutto l'anno e sono degli idoli agli occhi dei tifosi. Il capo clan si chiama Liberato Freccetta (gnomo nobile adulto Mag6/guer3 LM), uno gnomo subdolo che antepone il proprio interesse a quello del clan. Con accortezza Liberato fa in modo che i suoi interessi e quelli del clan coincidano sempre e per questo, il suo opportunismo, non viene mai smascherato. Liberato è un grande tifoso di Pallasei, ogni tanto scommette sulle partite se ha la possibilità di truccarle. La bravura della squadra non è dovuta ai trucchi del capoclan però le sue manipolazioni a volte sono determinanti per il risultato di qualche partita.
  • La mongolfiera rosaSe siete proprietari di una mongolfiera e volete addobbarla, cambiarle colore, accessoriarla, questo è il luogo giusto per voi. Macario Freccetta (gnomo nobile adulto Mag8/esp3 N) è uno gnomo nobile con lo spirito d'artista che ha inventato quest'attività commerciale dando lavoro a 4 operai (due maschi e due femmine). Macario è un tipo vanitoso dal carattere vivace e solare che ama tessere relazioni sociali soprattutto con... gnome :) Non è sposato (non vuole legami), ama invece essere lodato per le sue capacità e gusti artistici. E' sempre vestito molto bene e sfoggia ogni giorno un foulard differente.
  • La girandolaQuesta è una sartoria per nobili e borghesi, confezionano abiti su misura per le cerimonie e non solo. Molto apprezzato è lo stile arioso di Teodolinda Freccetta (gnoma borghese adulta Esp10 NB) e delle sue 10 sarte. Parlare di "moda" è eccessivo, però lo stile di Teodolinda è riconoscibile. A qualcuno piace ad altri un pò meno. Teodolinda è un'appassionata di voli in mongolfiera.
  • Panetteria NorbertoNorberto Freccetta (gnomo borghese adulto Esp4 N) è il proprietario di questa panetteria, sforna ogni giorno pane fresco semplice e aromatizzato con verdure. La focaccia con la cipolla è il "piatto" forte della sua panetteria che fornisce pane a molte "navi nobili" di Elios. Norberto è interpellato anche per fornire stuzzichini salati per i ricevimenti di gala, per esempio fornisce personalmente Berenice Dama e il suo "salotto buono".
  • La spina
    La spina è la taverna ritrovo ufficiale degli atleti del clan di Pallasei. Gli atleti hanno sempre un tavolo riservato per loro e i loro amici. La taverna non è un luogo esclusivo (i nobili non la frequentano nemmeno il capoclan), però nel giorno della partita a termine della gara si fa fatica a trovar posto. Capitano della squadra è Nestore Freccetta (gnomo cittadino giovane Lad9 N), uno gnomo agilissimo che sembra fatto di gomma.
GIOSTRA
Il Clan Giostra è uno dei tre clan più forte a Pallasei. La squadra non ha un elemento che spicca ma il suo punto di forza è il gioco di squadra, una coesione che più di qualcuno ha ipotizzato sia soprannaturale. In realtà il segreto della squadra è il suo allenatore halfling Martino Giostra (halfling borghese adulto Esp9 NB), halfling perfettamente integrato ad Elios che si distingue per il suo gesticolare a bordo campo e per vari gesti scaramantici anti sfortuna. Capo clan dei Giostra è Rodrigo Giostra (gnomo nobile adulto Lad7/mag9 NB) uomo molto astuto che ha a cuore Elios e il futuro della sua città. Si interessa molto di politica ed è uno dei pochi capiclan che partecipa alle riunioni politiche del governo. Rodrigo è molto interessato dalle notizie provenienti dall'impero e soprattutto dalle 4 città elfiche e pagherà bene informazioni di prima mano che possano dargli un vantaggio politico. Rodrigo è stato in passato Ministro degli esteri ruolo che ricoprirebbe volentieri ancora. Il clan Giostra ospita un cantiere navale che cura l'installazione e la manutenzione dei motori elementali.
  • Abitazione di Uguccione Giostra
    Uguccione Giostra
    è uno dei maghi più potenti di Elios (gnomo nobile mezz'età Lich Mag20 NM - D&D3E) riconosciuto da tutti come un mago pericolosissimo e potentissimo. La sua nave durante il giorno è sorvegliata costantemente da guardie di Elios mentre di notte ci pensa da solo :) affidandosi ai suoi servitori magici (golem ed altro...). Non frequenta salotti o ambienti pubblici, se ne sta la maggior parte del tempo nel suo laboratorio a compiere esperimenti proibiti. Uguccione rapisce sventurati visitatori o abitanti di Elios per compiere esperimenti di evocazione atti a bucare il Manto. Uguccione è convinto che un modo per andare nell'aldilà esista e vuole diventare una nuova divinità. Nasconde la sua natura di lich con potenti rituali di trasmutazione, ma per risparmiare risorse evita di farsi vedere in pubblico inutilmente. Amedeo Castrozza, un umano taverniere, gli passa le informazioni su possibili vittime da rapire. Su di lui ha posto un potente incantesimo di trasmutazione, nel caso riveli il loro segreto, Amedeo si disintegrerebbe! Nel caso in cui fosse provato il coinvolgimento di Uguccione nelle sparizioni di persone a Elios, il potente Lich abbandonerebbe la città con la sua nave volante. Per arrestarlo, essendo nobile, vi dovrebbe essere l'approvazione del governo oltre che di un manipolo di potenti maghi ed avventurieri. Una bella gatta da pelare. 
  • Cantiere navale
    In questo cantiere navale vengono riparati e montati i motori ad elementali delle navi civili di Elios. Vi lavorano 9 maghi e 12 operai. Il cantiere, vista l'importanza, è costantemente sorvegliato da guardie e creature magiche. Il clan Giostra aveva un secondo cantiere di questo tipo andato distrutto a seguito di un'esplosione che ha coinvolto anche la navi vicine. Per questo motivo questo cantiere navale è esterno al clan ad una distanza di 25 metri collegato solo da una lunga passerella. 
  • Penna magica
    Sopra all'insegna di questo negozio magico svetta una vistosa penna di pappagallo gialla e verde (la penna è stata incantata per rimanere integra e di notte è pure luminosa). Questo è un negozio di magia dedicato esclusivamente agli utenti arcani, anche se avventurieri esperti possono comunque trovare qualcosa di interessante. A gestire il negozio è Serafina Giostra (gnoma nobile adulta Mag18 N) sorella di Uguccione Giostra. Serafina al contrario del fratello è una gnoma solare, molto espansiva con il fiuto degli affari e del commercio. Più che alla ricerca si è dedicata al commercio, non per denaro ma per conoscenza. E' in pessimi rapporti con il fratello che non incontra mai e tantomeno è al corrente dei suoi esperimenti.
GIRANDOLA
Il clan Girandola ha varie navi dedicate all'allevamento del bacco da seta e alla tessitura. Il clan è relativamente tranquillo (per un clan di gnomi) ed è un ottimo luogo dove abitare per chi cerca la tranquillità. Il suo capo clan si chiama Ernesto Girandola (gnomo nobile adulto Ari11 NB) che segue personalmente la produzione e la tessitura della seta sua grande passione quanto le sue 6 figlie tutte da sposare (purtroppo per loro non sono bellissime, ma si sa che i matrimoni sono combinati e prima o poi saranno piazzate). Tra queste c'è Orsolina (gnoma nobile giovane Ari1/Warlock4 N - D&D3E) che non ha nessuna intenzione di prendere marito e vuole diventare un'avventuriera per fuggire da una vita, seppur comoda, tranquilla e predestinata. Se vi riuscirà, il padre non l'aiuterà in nessun modo. Un'altra figlia, Tina (gnoma nobile giovane Ari1 NB), ha una relazione segreta con un falegname del clan Maschera, un aitante borghese che la differenza di status non permette di frequentare.
  • Taverna del tessitore
    Questa taverna è frequentata soprattutto da cittadini, impiegati nell'allevamento dei bacchi da seta e nella tessitura della seta. Si può bere del buon sidro a prezzi popolari. La taverna non offre "svaghi" per degli avventurieri ed a parte qualche bardo che ogni tanto allieta le serate, l'atmosfera potrebbe uccidere di noia un uomo pigro. In taverna si conoscono tutti ed uno sconosciuto sarebbe subito notato. A gestire il luogo è Guendalina Girandola (gnoma borghese adulta Esp4 NB) con suo marito e i suoi figli. Guendalina, se non l'avete capito, ama la tranquillità.
  • Locanda del bacco da seta
    Questa è una locanda frequentata soprattutto da mercanti che commerciano seta o bacchi da seta. Alloggiano qui per stringere accordi con il clan Girandola. Il servizio è buono ma essenziale e il posto è tranquillo. In locanda non sono ammessi avventurieri o persone con l'aspetto di alberi di natale addobbati di armi ed oggetti magici. A tutti coloro che non sono palesemente dei tranquilli viaggiatori non è dato l'accesso alle camere ne alla sala pranzo. Prevenire è meglio che curare, questo è il motto di Demetrio Girandola (gnomo borghese adulto Esp6 N). Demetrio in passato mentre era in viaggio con dei mercanti, è stato rapito da dei pirati ed ha visto più volte la morte in faccia. Ora desidera solo una vita tranquilla.
  • Il Giardiniere
    Ad Elios l'agricoltura su piccoli orti o vasi è molto diffusa ed è necessario anche possedere gli utensili o i contenitori adatti per sfruttare la massimo lo spazio disponibile. Vasi di terracotta, terriccio, concime, sementi, palette, forbici, legacci, zappe e così via. Nella coltivazione di questi orti, l'arte dellarrangiarsi e piccoli espedienti e soluzioni sono importanti, per tutto ciò che non si può fare da soli c'è Il Giardiniere. Questo negozio vende utensili da giardino anche magici (volete mettere un bell'innaffiatoio magico?), sementi, vasi, zappe e così via. Brunetta (halfling femmina borghese adulta Esp4 NB) è la proprietaria di questo negozio. Da lavoro a vari artigiani per la produzione degli utensili e si fa arrivare alcuni utensili in esclusiva dalle città imperiali elfiche.
MASCHERA
In questo clan sono presenti varie tintorie. Con l'alzata in cielo tingere i tessuti è diventato sempre più un lusso a causa della scarsità della materie prime da cui ricavare i colori. Gli gnomi sono maestri da sempre nel tingere grazie al connubbio tra esperienza umana e scienza alchemica. Ma il clan Maschera è famoso soprattutto per un motivo principale, il suo capoclan Duilio Maschera, nel museo degli scherzi ha ben 6 scherzi inseriti, il record assoluto. Duillio (gnomo nobile anziano Ari10/Mag10 NB) è un vecchietto simpatico, spiritoso, positivo, amante degli scherzi originali e beneamato da tutti. A causa della sua età non esce molto dalla sua nave, ma quando esce la gente si appresta a salutarlo quasi fosse un "pontefice". Duillio non partecipa quasi mai alle riunioni governative per problemi di salute, ma ha molto a cuore Elios e il suo futuro. E' ateo come la maggior parte degli gnomi, ma ultimamente, forse a causa dell'età, si intrattiene con Idelma Freccetta attuale patriarca della Chiesa dell'Ingegno. Visto la stima che gode in città, una conversione di Duillio sarebbe un bel colpo a proprio favore per la Chiesa dell'Ingegno.
  • Pacco esplosivo
    Questo negozio di scherzi magici ha il nome dedicato allo scherzo più famoso di Duillio, il pacco esplosivo. Esistono 10 varietà di pacchi esplosivi (innocui s'intende) più moltissimi altri scherzi magici e non solo. Un pacco esplosivo costa 1nobile. A gestire il negozio per conto del clan è Amilcare Maschera (gnomo borghese adulto str3/esp3 NB) è uno gnomo un pò stravagante per gli gnomi stessi (un vero pericolo pubblico per un non gnomo). E' un vero artista nel confezionare i suoi prodotti, molto apprezzato dalle signore.
  • Chiodo fisso
    Questo laboratorio di falegnameria serve la nobiltà di Elios. I suoi 11 operai sono molto bravi a costruire su misura sedie, panche, panchette, poltrone, sgabelli, poggiapiedi, tavolini. Mastro falegname è Arnaldo Maschera (gnomo borghese adulto Esp8 N) il quale ha una relazione segreta con Tina Girandola una delle figlie di Ernesto Girandola. Purtroppo la differenza di status non permette ai due di frequentarsi tranne quando la famiglia Girandola non ha lavori nuovi da commissionare (fatto assai frequente negli ultimi tempi).
  • Il filo di Agata
    Questa è una sartoria per cittadini e borghesi. Agata Maschera (gnoma borghese adulta Esp4 LN) è una sarta molto apprezzata dai cittadini e da alcuni borghesi per i prezzi e la velocità di esecuzione. Agata ha 7 operaie tutte molto brave. Agata è una gran tifosa di Pallasei e partecipa spesso alle partite del suo clan. Ha un talento naturale per gli scherzi fatti con i vestiti (maniche che si strappano o scuciono rumorosamente e quant'altro) e la sua bravura è già stata notata dal capo clan Duillio.
PENNACCHIO
Il clan Pennacchio ospita il Porto militare. A causa della sua importanza strategica, il clan vede la frequentazione abituale dei militari di tutti i clan. E' un clan caotico per gli gnomi stessi un posto da evitare per un normale visitatore. Il clan ospita due cantieri navali, uno per le chiglie ed uno per i motori ad elementale, più altri due ora dismessi, che potrebbero rientrare in funzione in una decade di lavoro. Vista l'importanza strategica del porto, la vigilanza è molto alta e i curiosi e possibili spie vengono immediatamente fermate ed interrogate. Capo clan è Barnaba Pennacchio (gnomo nobile adulto Guer4/Ari8 LN - D&D3E) uno gnomo tutto d'un pezzo molto preparato in tattica, leggi e storia.
  • Il mantice volante
    Questo è un fabbro armaiolo molto famoso al porto, lavora soprattutto per l'esercito. Vista la predilezione degli gnomi per la magia Gasparre Pennacchio (gnomo borghese adulto Esp6/Mag1 N - D&D3E) non è il miglior armaiolo dell'impero, ma è il migliore fabbro di Elios. Lavora con 8 assistenti con i quali cura la manutenzione delle armi dell'esercito. Ogni clan ha un suo fabbro, ma la presenza del porto militare favorisce gli affari di Gasparre. Tra i suoi assistenti, lo gnomo Ernesto Pennacchio, è un pupazzo della Rete.
  • Una bacchetta per ciascuno
    Bacchette magiche di tutti i tipi dalle più semplici alle più potenti con varie colorazioni, incisioni, e addobbate con piume di pappagallo. Questo è un negozio solo di bacchette magiche. Per gli affari seri ogni mago che si rispetti ha la sua bacchetta migliore, ma per i ritrovi in società, quando l'occhio ha la sua importanza, non c'è niente di meglio di una bacchetta personalizzata. Agnese Pennacchio (gnoma borghese adulta Mag9 N) è esperta nel decorare e personalizzare bacchette magiche.
  • L'ammiraglio
    Questa taverna è frequentata soprattutto da militari dei vari clan, molto animata e rissosa. Le risse solitamente accadono tra clan differenti i motivi però non sono ne le donne, ne uno scherzo esagerato (ne capitano di frequente all'interno della taverna), quanto l'eccesso di tifo per la propria squadra di Pallasei. Molto apprezzato è il sidro locale e i bardi che narrano di scontri navali. Per qualche strano motivo il proprietario cambia spesso. Ora l'attuale proprietario è Paolino Pennacchio (halfling con il cognome cambiato, adulto borghese Lad8 LM) pure lui un pupazzo della Rete
TORNA A ELIOS