venerdì 20 aprile 2012

LA CONTRADA DEL LEONE

La contrada del Leone ospita gli stabilimenti produttivi dell’Argon (il combustibile che permette alle torri di sollevamento di far galleggiare nell’aria Alemora), l’Accademia militare, la vitale corporazione degli Artigiani e Palazzo Buoninsegna.
E’ la contrada più sorvegliata e protetta dopo la contrada dell’Aquila, sia per la presenza dell’accademia, sia per la presenza degli stabilimenti produttivi dell’Argon.
Esteticamente non è la contrada con i palazzi più belli e molti cittadini abitano qui in cui le case popolari sono gestite dal governo cittadino. Alcune vie durante il giorno si spopolano tanto che alcuni considerano questa contrada solo un dormitorio. Di tutt’altro parere sono le corporazioni degli Artigiani che si sentono spesso sfruttate dai nobili e dai borghesi che si arricchiscono sul frutto del loro lavoro.
Ecco la descrizione dei luoghi pricipali:
  • Stabilimenti produttivi dell’Argon
    Colorati di bianco e protetti da un alto muro di cinta sorvegliato costantemente da guardie armate, questi stabilimenti assomigliano a due file di caserme senza finestre collegate tra loro da corridoi coperti. La produzione dell’Argon avviene nel sottosuolo di Alemora lontano dalle strade cittadine e viene immagazzinata in appositi contenitori sotto alle torri di sollevamento isolati magicamente. Il rifornimento delle navi da guerra avviene direttamente al Molo Militare passando per appositi e sorvegliati tunnel, senza bisogno di trasportare il prezioso combustibile per le contrade della città. Un gruppo di 8 Maghi Osservatori vigilano a turni di 2 tutto il giorno con l’ausilio di magie divinatorie per assicurare la protezione dello stabilimento. Nel caso lo stabilimento smettesse di funzionare o venisse distrutto l’Argon immagazzinato permetterebbe ad Alemora di volare per altri 30 giorni. Giorgio Vasari (umano Mag 12 LN di 48 anni) è il mago responsabile dello stabilimento e coordinatore del gruppo di Osservatori.
  • Accademia militare
    L’accademia militare è ospitata in uno storico palazzo chiamato Palazzo Saracini in onore di un Enrico Saracini, eroico militare che dette la sua vita difendendo la città dall’invasione dei barbari circa 300 anni fa(la città 300 anni fa non era volante :-). L’Accademia ha il compito di preparare i giovani a diventare ufficiali della marina militare e delle guardie cittadine. Le famiglie nobili e borghesi iscrivono spesso i loro figli all’accademia, sia per avere un tutore dell’ordine tra le forze armate, sia per il prestigio che ne consegue ad avere un famigliare tra i vertici militari. Questi Ufficiali hanno spesso un addestramento ed un equipaggiamento superiore alle normali truppe. A turno anche i maghi più giovani della Corporazione degli Osservatori frequentano l’accademia per prepararsi all’arte della guerra. Maurizio Cenni (umano Ari6/G10 LN di 58 anni - D&D3E) è l’attuale Comandante delle forze militari. Suo braccio destro è il Tenente Colonnello Marcello Lorenzetti (umano Ari2/G10 LB di 50 anni - D&D3E).
  • Corporazione degli Artigiani
    E’ la cenerentola delle corporazioni, lavora sodo e guadagna poco, sfruttata dalla corporazione dei mercanti che fissa i prezzi di acquisto dei materiali e di vendita dei prodotti. Alcuni artigiani grazie alla loro abilità acquistano prestigio e riescono a guadagnare di più, ma subiscono sempre la prepotenza dei mercanti. Queste difficoltà hanno reso nel tempo la corporazione compatta e priva di invidie e dissidi interni che invece caratterizzano le altre corporazioni. I membri della corporazione si chiamano  tra loro “fratelli” per indicare questo forte legame. Donatella Cinelli (umana Esp7 LB sarta di 43 anni - D&D3E) è a capo della corporazione e lotta con tutte le sue forze per avere dei buoni prezzi e materiali a basso costo, oppure per avere dei prestiti dai Banchieri senza tassi da usura.
  • Palazzo Buoninsegna
    E’ il palazzo dove vive la famiglia nobile Buoninsegna e dove il suo capofamiglia Niccolò Buoninsegna (umano nobile Ari7/Lad6 CN 55 anni - D&D3E) amministra i suoi affari. Il palazzo è sorvegliato da guardie e vi sono protezioni magiche contro magie d’illusione, il camuffamento e il teletrasporto.
Segue elenco di locande, taverne e luoghi curiosi
  • Piazza Enrico Saracini
    Dedicata all’omonimo eroe, questa piazza si trova davanti all’accademia militare. In mezzo troneggia il monumento che raffigura l’eroe che trafitto da 7 frecce combatte senza sosta fino alla morte.
  • L’Accademia del cavaliere.
    Questo è un emporio dove si possono trovare molte armi, armature e oggetti interessanti, soprattutto magici, per gli avventurieri di ogni risma. Andrea Orcagna (umano 58 anni Gr8/Lad4 LN - D&D3E) e i suoi ex compagni d’arme (come Pagno Portigiani 52 anni umano Gr4/Str8 CN - D&D3E) gestiscono questo emporio da 10 anni con molto profitto. Comprano e vendono di tutto. Il negozio è protetto da un golem di ferro e numerosi altri gingilli magici.
  • Locanda del milite
    Questa è una casa per appuntamenti aperta 24 ore al giorno. Lucrezia del Fede (umana 49 anni Lad2/esp5 CN - D&D3E) gestisce più di 34 ragazze di varie età e razza (umane, gnome, halfling, mezz’elfe ma niente nane o elfe) garantendo riservatezza e soddisfazione ai suoi clienti. In questa “locanda” gli ospiti indossano una piccola mascherina.
  • Cantina dei vasari
    Situata tra i vicoli degli artigiani questa cantina ogni sera si anima con la presenza di molti artigiani. Lucia Michelozzo (umana Esp2 N 54 anni - D&D3E) vedova e i suoi 3 figli gestisce questa cantina.