sabato 15 settembre 2012

Corazzata Imperiale ad Argon

La corazzata imperiale ad argon è il risultato di due decadi di sperimentazione a cura degli elfi imperiali. Le corazzate non sono navi intese nel comune senso della parola, ma veicoli volanti a forma di sigaro costruite per sfruttare al meglio le caratteristiche dei motori ad argon. La forma a sigaro consente all'equipaggio di rimanere al sicuro all'interno della nave durante le battaglie e con l'utilizzo di un rostro seghettato sulla cima, la corazzata diventa un enorme ariete che falcia le chiglie delle navi nemiche semplicemente speronandole.
Le corazzate non sono navi sommergibile (anche se vi sono degli studi su Celestia a riguardo derivanti da alcune conoscenze gnomiche), ma possiedono la capacità di galleggiare sull'acqua senza tuttavia potersi spostare utilizzando metodi convenzionali (vele o remi). La armi montate sulle corazzate sono balliste grandi e doppie, mentre le catapulte possono essere equipaggiate solo con apposite modifiche installando un ponte superiore (sacrificando il rostro, non proprio una buona scelta). Solamente le città imperiali più ricche e potenti possono permettersi la costruzione di una corazzata. Il "sigaro" è dotato di due motori ad argon alloggiati al centro della chiglia, mentre parte della stiva è trattata magicamente per il trasporto dell'argon. Ogni motore è assistito da due maghi con preparazione arcana adatta ad utilizzare e proteggersi dall'argon e da quattro golem di carne per le manovre di manutenzione ordinarie e straordinarie. All'interno della nave esiste un laboratorio per la produzione di argon, anche se il suo utilizzo non permette la piena autonomia di battaglia, ma solo la produzione di argon per le emergenze.
La corazzata è definita "Imperiale", in quanto navi di questo tipo sono esclusive dell'impero di Hicaro e sono state sviluppate su Celestia (isola imperiale elfica). Dopo il 62 N.E. gli elfi imperiali svilupperanno delle navi uniche di cui parleremo più avanti.
Le statistiche della corazzata imperiale ad argon sono state create utilizzando i seguenti tre articoli:
Costo di costruzione dei veicoli volanti
Veicoli volanti, HR per D&D4
Armi per veicoli volanti
Ecco le statistiche, segue la descrizione su come sono state generate:

Corazzata Imperiale(D&D4E): veicolo mastodontico ad argon militare
PF: 11520 PF; Spazio: 12x48 quadretti; Costo: 639200Mo
CA: 3; Tempra: 24; Riflessi:2; RD: 48;
Velocità: Velocità volo 15; volo esteso 18;
Pilota: Due timonieri, il principale a poppa e un secondario a prua per guidare gli speronamenti;
Equipaggio: 2 maghi, 4 golem e almeno altre 20 creature compresi i timonieri per la navigazione, armi escluse.
Carico: Fino a 120 creature medie (non in stiva) o 100t di carico;
Fuori controllo: La corazzata fuori controllo si muove a velocità dimezzata rispetto al turno precedente. Non precipita ma mantiene l'altitudine.
Copertura: I passeggeri della corazzata non possono essere bersaglio degli attacchi a meno che non siano esposti all'esterno o non siano alle balliste. I marinai alle balliste hanno copertura totale.
PontiLa corazzata possiede due ponti, la stiva e il ponte mediano organizzati in varie stanze e scompartimenti.
Armi: Rostro a prua e ponte mediano con due file di balliste interne alla chiglia (sulla fiancata destra e sulla fiancata sinistra). Una fila è composta da 8 balliste grandi e 4 balliste doppie. Ogni ballista ha un boccaporto che viene aperto per consentire il fuoco.
Autonomia: Un carico di argon (il pieno per intenderci) permette all'incrociatore un'autonomia di 5 giorni circa, che diventano meno in caso di manovre militari (o battaglie). Il carico è circa due metri cubi di argon e molti barili di acqua. Il limite del carico è dato dalla capienza della stiva di barili d'acqua poiché la polvere di argon occupa poco spazio.
Lance:  La corazzata è dotata di sei lance volanti militari alloggiate in stiva.

Guida al calcolo del costo (utile a chi piace fare due conti):
16000 Taglia mastodontica
120000 Due Motori ad Argon
288000 Imbarcazione ad Argon: 500 nobili per 576 quadretti 
424000+30% maggiorazione per Nave militare personalizzata con rostro
551200 Totale senza armi
32000 sedici Ballista grande
56000 otto Ballista doppia
639200 Totale con armi

Tattiche da battaglia:
La corazzata è un "bisonte" dell'aria che grazie ai motori ad argon riesce a compiere manovre impensabili per una aeronave della sua stazza. La tattica di battaglia di una corazzata consiste nell'affondare le navi volanti avversarie speronandole con il rostro. Il ricorso alle balliste è utile per affrontare nemici piccoli e agili come lance volanti, creature alate o per distruggere fortificazioni. L'unica strategia che consente di affrontare una corazzata senza disporne di una nave sua pari, è l'abbordaggio sfruttando le aperture per le balliste o la stiva per l'uscita delle lance. I mariani di una corazzata conoscono benissimo questo punto debole, per tale motivo ogni vano dispone di una chiusura esterna al vano stesso che non viene riaperto fino al termine della battaglia.
Di fatto sino al 62N.E. le corazzate sono state utilizzate solo come strumento di propaganda della potenza dell'impero e mai in battaglie di vasta scala. Dopo il 62 N.E. sono state costruite corazzate di altre forme e dimensioni, limitate solamente dalla scarsità di risorse disponibili per costruirle.