venerdì 10 gennaio 2014

La comunità libera di Scoglio Verde

La comunità libera di Scoglio Verde sorge sulla cima di quella che prima del cataclisma veniva chiamata Montagna Smeraldo, caratterizzata per le sue grotte color smeraldo in cui viveva una piccola comunità di nani. La montagna faceva parte del'arcipelago vulcanico delle Tre sorelle, di cui la Montagna Smeraldo era la cima più alta. L'isola di origine vulcanica viene scossa ogni tanto da un terremoto forse prodotto dal vicino vulcano sottomarino Grande Bocca posto a 4 km dall'isola.
L'isola e la sua comunità non è conosciuta ne dall'Impero ne dai Tre Regni sia a causa della posizione fuori dalle ordinarie rotte commerciali e sia per la presenza del vapore e dei fumi che ogni tanto emergono dall'acqua in prossimità del vulcano Grande Bocca tenendo lontano i curiosi.
L'isola di Scoglio Verde è stata scoperta dai pirati "Spade Rosse". Inizialmente fu usata come deposito di merci ma un pò alla volta è divenuta un vero e proprio covo di pirati. La sua posizione è conosciuta solo dai 4 equipaggi della navi ammiraglie.

SEGRETEZZA
Le spade rosse per vivere attaccano le navi dei Tre Regni e le comunità libere. Sanno bene che per vivere non devono distruggere ma solo rubare. Sono sicuramente odiati dai popoli di Elden e per sopravvivere hanno bisogno di luoghi dove riparare le navi e dove riposare e nascondersi tra un attacco e l'altro. Scoglio Verde è ancora un luogo segreto, ma se la sua ubicazione fosse scoperta dagli abitanti dei Tre Regni o dell'Impero, l'intera isola sarebbe in pericolo. Mantenere la riservatezza ha un prezzo, il primo dei quali è l'isolamento dalle rotte commerciali. A Scoglio Verde vivono Pirati legati da un patto di sangue oppure schiavi destinati a vivere e a morire a Scoglio Verde. Ogni pirata che entra nelle spade rosse giura di mantenere il segreto a costo della vita e finora il patto di sangue ha funzionato, ma per quanto ancora? Nell'isola non sono ammessi visitatori e chi vi dovesse attraccare per sbaglio o diventa uno schiavo o viene ucciso. Quadrio Udina (mezz'elfo maschio adulto G14 LM) è il pirata responsabile della sicurezza e delle guardie dell'isola. Udina è totalmente privo di scrupoli e qualcuno ritiene che sia anche senza cuore. Un automa che punisce con la morte i fuggitivi o coloro che non rispettano le poche leggi dell'isola (son pur sempre pirati e non possono avere troppe leggi :-). Quadrio quando non è in servizio lo si può trovare al bordello. Tutte le prostitute sanno che è sadico e porco e che devono obbedirgli alla lettera. Udina risponde solo all'autorità del capo della comunità e ai 4 bucanieri delle spade rosse. (NDR: Udina è un ottimo PNG che il master può utilizzare per ostacolare i PG).

LA COMUNITA'
Scoglio verde ha un solo molo molto stretto a cui possono attraccare solo piccole imbarcazioni. Gli equipaggi delle navi pirata sbarcano sempre con delle scialuppe. Il molo e la comunità sono ricavati all'interno di un'insenatura e da lontano le abitazioni non sono visibili per ragioni di sicurezza.
Vi sono degli schiavi che aiutano a scaricare le merci e stoccarle nei magazzini a seconda della loro importanza. Per esempio a Scoglio Verde viene importato il legname e molto cibo e acqua (non sempre quella piovana è sufficiente) che sovente è necessario razionare. A sorvegliare il porto vi sono gli uomini di Quadrio Udina descritto più sopra. I nuovi schiavi vengono portati al recinto degli schiavi per essere controllati e smistati. Le donne giovani finiscono al bordello o a servizio nelle cucine e alle pulizie, mentre gli uomini diventano pescatori, scaricatori, costruttori e così via. A causa delle limitate risorse naturali dell'isola, non vengono importati schiavi che non sono utili. Se uno schiavo non fosse ritenuto utile, non verrebbe venduto o mandato sulle navi pirata, ma per evitare fughe di notizie verrebbe eliminato da Quadrio. Questa è la crudele legge dei pirati dell'isola. Segue la descrizione di tre luoghi dell'isola.

Bordello dello scoglio
Il bordello dell'isola è un tutt'uno tra taverna, locanda, casa di piacere, sala da gioco. Le prostitute sono tutte schiave e sono sotto al controllo della matrona pirata Veronika Pritto (umana femmina adulta L3 NM) che le istruisce sulla pulizia e sull'arte. Le prostitute sono tutte a pagamento anche se i 4 bucanieri possono fruire del servizio gratuitamente in cabina. Obbligo dei pirati è di lavarsi prima di pagare la prostituta alla matrona, le malattie sessuali sono una piaga difficilmente debellabile e le schiave le temono forse più dei pirati. Infatti una schiava non capace di lavorare viene affidata alle cure di Quadrio Udina (con il tragico epilogo che conosciamo). Al bordello vi sono due mezz'orchi buttafuori soprannominati Ork e Iork (mezz'orchi maschi adulti G4 NM) forse più spaventosi e brutti che davvero forti.

Recinto degli schiavi
Il recinto degli schiavi è quasi sempre vuoto, vengono tenuti i nuovi schiavi fino a che non vengono esaminati o gli schiavi da eliminare. E' chiamato recinto ma in realtà è una gabbia sporca in cui si consumano grandi drammi umani. Chi finisce schiavo a Scoglio Verde sa che da quest'isola non ne uscirà mai se non da morto e questa regola viene impressa nella mente degli schiavi fin dal primo ingresso nel recinto. Ad esaminare gli schiavi e ad istruirli sulle leggi dell'isola è il dottor B (tiefling maschio anziano Str14 NM). Pochi conoscono il suo vero nome e nessuno lo pronuncia. Il dottor B è un viscido e sadico tiefling che ama umiliare il prossimo. Gode del potere che esercita nelle impaurite vittime. Coloro che si sottomettono subito ottengono un posto migliore, colore che reagiscono vengono torturati e se implorano pietà abbastanza a lungo senza morire, vengono graziati della vita. Il dottor B e Quadrio Udina sono tra gli essere più abominevoli dell'isola.

Sala delle spade
Questa è una delle poche costruzioni in muratura dell'isola. E'a la sala dove si incontrano i 4 bucanieri delle Spade Rosse. E' sorvegliata giorno e notte poiché nella sua cantina sono custoditi parte dei tesori più preziosi razziati dei pirati. Nella sala principale vi è una grande tavola con intarsi in avorio (frutto di una scorribanda) e 4 sedie, una per bucaniere. A lato della sala delle spade vi sono 4 stanze da letto per i capi pirata.
La sala è addobbata con spade (normali e magiche) di varie forme e fattura, anche preziose, frutto di scorribande o simbolo di una particolare battaglia vinta o nemico sconfitto.

Cima della vedetta
Cima della vedetta è il luogo più alto di scoglio verde. Vi è scavato un piccolo fortino con lo scopo di sorvegliare il mare attorno all'isola e avvistare le navi in avvicinamento. Le vedette comunicano l'arrivo di nuove navi tirando delle corde che muovono dei rudimentali allarmi fatti di ossa (meno rumorosi di una campana). Ve ne sono di tre tipi, uno per comunicare l'arrivo di navi pirata, un secondo comunicare l'arrivo di navi sconosciute ed un terzo per comunicare l'arrivo di navi volanti. La comunità di scoglio verde a seconda dell'allarme è preparata a prendere le opportune contromisure. Per esempio se arrivano navi sconosciute o imperiali, gli ordini prevedono di spegnere, fuochi, chiudere camini, spegnere luci, chiudere nelle abitazioni gli schiavi e raggiungere ognuno il posto assegnato e prepararsi alla battaglia. Finora questa evenienza non è mai capitata. A Scoglio Verde abitano 142 persone compresi gli schiavi. Abili a combattere vi sono 57 pirati con varie competenze e grado.

LEGGENDE SUI NANI DELLA MONTAGNA SMERALDO
Che fine hanno fatto i nani che vivevano nelle grotte della montagna Smeraldo? Sul loro destino e sui loro possibili tesori, la comunità di bucanieri di Scoglio Verde favoleggia molto. In varie occasioni alcuni pirati si sono spaccati la schiena scavando profonde cantine alla ricerca di un improbabile tunnel nanico. Sul destino di questa comunità non ci sono notizie e tutte le ipotesi sono possibili. Per esempio all'arrivo dell'acqua i nani sono emigrati verso il Massiccio di Thor'hur incontrando la morte contro i draghi oppure hanno provato a sigillare il loro regno ed ora vivono ancora dentro alla montagna. Alcuni pirati sostengono che in certi orari notturni se si appoggia l'orecchio al suolo si ode il rumore di un piccone. Questa per alcuni fissati è la prova evidente che vi sono ancora dei nani che scavano nella montagna. Sicuramente vi sono dei pirati cacciatori di tesori che vorrebbero esplorare la montagna sommersa e questa potrebbe essere un'avventura per il vostro gruppo di avventurieri, ma cosa troveranno là sotto?

LA TANA DI UIIH
Uiih, come descritto in questo articolo è un dio del mare. La sua tana si trova nei pressi della comunità libera di Scoglio verde. Uiih dal tempo del suo antico esilio ha creato qui la sua tana, lontano dai visitatori inopportuni e dalle popolazioni Sahuagin. L'ingresso è nascosto e la grotta in cui vive è al 70% sommersa dall'acqua. Uiih si sveglierà nel 51 N.E. e sarà parecchio incuriosito dal mondo e dai suoi mutamenti. Visiterà Scoglio Verde ma non la distruggerà, e manterrà segreta la sua identità. I suoi piani sono altri.